Turismo

Basso consumo, alti guadagni

Per garantire strutture ricettive di livello, che possano anche essere prese come “riferimenti di qualità”, anche dal punto della sostenibilità, è necessario investire in innovazione e in tecnologie che consentano di tenere sotto controllo i costi energetici, pur aumentando il livello dei servizi. Rispetto al passato, infatti, gli alberghi oggi sono strutture considerabili come energivore, con consumi e costi elevati che incidono significativamente sul bilancio. Nel complesso, il comparto italiano degli hotel offre grandi opportunità di efficientamento e risparmio per ridurre i consumi.

I consumi energetici del settore alberghiero variano molto a seconda della dimensione degli hotel, del numero di stanze, della categoria (in genere al crescere delle “stelle” aumenta anche la dimensione), con picchi relativi alle strutture di alto livello dotate di piscina e centro benessere. Bisogna inoltre considerare la zona climatica.

Detto, fatto

I margini di miglioramento per l’efficientamento energetico degli alberghi sono molti, basti pensare alla quantità di utilizzi energetici presenti nelle strutture, tra elettricità e calore, e alla vasta gamma di soluzioni energeticamente efficienti che possono essere adottate. La scelta del settore sul quale agire e della tecnologia da scegliere deve essere preceduta da un audit energetico che evidenzi le inefficienze. Per ciascuna soluzione individuata bisogna valutare la fattibilità dell’intervento, le potenzialità di risparmio e il ritorno economico.

Le soluzioni disponibili e maggiormente adottate dal settore sono molte e qui le elenchiamo, in base alla loro finalità di utilizzo:

1. Riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria

  • Sostituzione del generatore di calore
  • Installazione di un cogeneratore per la produzione combinata di energia termica ed elettrica
  • Installazione di impianti solari termici
  • Isolamento dell’involucro edilizio

2. Elettricità

  • Installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica
  • Installazione di un cogeneratore per l’autoproduzione di energia elettrica e la contemporanea produzione di calore per il riscaldamento
  • Installazione di pompe di calore ad alta efficienza per il raffrescamento e di supporto al riscaldamento
  • Installazione di lampade LED in sostituzione di quelle tradizionali a incandescenza o alogene
  • Installazione dei sensori di presenza

3. Consumo di acqua

  • Impianti idrici smart per le singole stanze
  • Regolatori di portata per ridurre i consumi di acqua
  • Installazione di un serbatoio per la raccolta dell’acqua per ridurre i consumi legati all’irrigazione

Servizi di Progetto-e per Turismo

Altri Settori