Incentivi statali per l’efficientamento energetico di aziende

Rendiamo semplici anche le cose più complicate: scopri gli incentivi statali per gli impianti termici

Superbonus 110%, Ecobonus, Sismabonus sono esempi di incentivi statali per l’efficientamento energetico di aziende.
I nostri esperti sapranno indirizzarti nel miglior modo per individuare gli strumenti più idonei all’ottenimento concreto delle agevolazioni e degli incentivi statali per gli impianti termici.


1. Agevolazioni aziende per impianto termico: Super Bonus 110% con cessione del credito

Il Superbonus 110% è una misura di incentivazione, un’agevolazione per le aziende che intendono ristrutturare il proprio impianto termico, introdotta dal decreto-legge “Rilancio” del 19 maggio 2020, che punta a rendere più efficienti e più sicure le proprie abitazioni. Il meccanismo del superbonus prevede la possibilità di effettuare i lavori a costo zero per tutti i cittadini.

Per beneficiare del Superbonus 110%, o tramite detrazione in 5 anni o ricorrendo alla cessione del credito, occorre intervenire attraverso almeno uno dei cosiddetti interventi trainanti:


1 Incremento dell’isolamento dell’edificio per almeno il 25% della superficie complessiva;
2 Interventi sulla centrale termica (Caldaie, pompe di calore, ecc);
3 Miglioramento della resistenza sismica dell’edificio.

(Per gli interventi 1 e 2 occorre assicurare un salto di classe energetica di almeno due posizioni mentre per l’intervento 3 occorre il salto di classe sismica di almeno una posizione). Questi interventi rappresentano le porte d’ingresso per poter poi effettuare tutti gli altri interventi già previsti nell’ ECOBONUS e SISMABONUS già operativi, portando al 110% la quota di detrazione che prima era a seconda dei casi del 50% o del 65%.

Maggiori informazioni sul Superbonus 110%>

In breve…

Chi può accedere?

Condomini, persone fisiche proprietarie di appartamenti in un condominio o prime case se unifamiliari, ICAP, cooperative di abitazione (escluse attività commerciali, produttive o studi professionali).

Come procedere?

Ci occupiamo di:

  1. Studio di fattibilità
  2. Progetto e computo metrico
  3. Pratiche per gestione della cessione del credito
  4. Coordinamento imprese-fornitori
  5. Direzione lavori

Chi paga?

Società specializzate, E.S.C.O., istituti di credito che acquistano il credito d’imposta dal commitente/proprietario.

Cosa si può fare?

Perché scegliere il fotovoltaico? Con gli incentivi per gli impianti a energia solare potrai risparmiare sfruttando:

  1. Cappotto termico
  2. Sostituzione impianto di riscaldamento, raffrescamento con impianti centralizzati ad alta efficienza
  3. Impianti solari fotovoltaici o termici
  4. Sostituzione infissi
  5. Installazione colonnine per la ricarica di veicoli elettrici
  6. Miglioramento sismico

Costi per il proprietario?

Nessuno!
Quali sono i vantaggi?

  • Riduzione sensibile dei consumi energetici, miglioramento del confort abitativo
  • Adeguamento per la mobilità del futuro
  • Miglioramento della sicurezza del fabbricato in caso di sisma
  • Aumento del valore dell’immobile
  • Nessun costo per il proprietario degli immobili

Cessione del credito

Il decreto “Rilancio” ha introdotto la possibilità di cedere le detrazioni che danno diritto al superbonus 110% allargando questa possibilità anche ai lavori di ristrutturazione edilizia, all’ecobonus e al sismabonus che non rientrano nel 110% di detrazione ottenendo lo sconto direttamente in fattura dal fornitore oppure ricevendo il rimborso di quanto speso anche da banche e istituti finanziari.

Al posto della detrazione puoi scegliere di ottenere uno sconto di pari importo in fattura applicato direttamente dal fornitore pari al massimo all’importo da pagare.

Ci affidiamo solo ai migliori partner ed insieme garantiamo un’esecuzione efficiente e professionale degli interventi. Saremo lieti di consigliarvi le misure per le quali si può richiedere lo sgravio fiscale e di individuare insieme a voi la soluzione migliore per il vostro edificio, in modo rapido, semplice e non burocratico.


2. Ecobonus e Sisma bonus per l’efficientamento energetico di aziende


Nella nuova manovra di bilancio introdotta nel 2018 sono stati introdotti nuovi incentivi fiscali che prevedono detrazioni delle imposte per interventi volti a migliorare l’efficientamento energetico di aziende e privati.

Queste detrazioni spettano a tutti i contribuenti privati o titolari d’impresa che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile residenziale oggetto dell’intervento e danno luogo ad un credito fiscale che può essere compensato in 10 rate annuali o ceduto in unica soluzione alle imprese che eseguono i lavori come parziale corrispettivo delle opere di efficientamento.

La nostra offerta è pensata per favorire la riqualificazione abitativa e dare una spinta agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza sismica del comparto immobiliare italiano, facendo leva sugli incentivi fiscali esistenti Ecobonus e Sismabonus. Il nostro progetto si avvale della cessione del credito da parte dei condomini come compensazione parziale per l’esecuzione dei lavori, riducendo drasticamente l’esborso sostenuto per i lavori e conseguentemente permettendo l’accesso agli interventi di riqualificazione ad una maggiore platea di utenti.

Scopri il Sisma Bonus >

Perchè sceglierci?

Ristrutturi casa
Tetto da rifare? Facciata da sistemare?
Con gli incentivi potrai fare tutti i lavori necessari
e rivalutare il tuo edificio migliorando la sua efficienza
energetica.

Cresce il valore del tuo immobile
L’efficientamento energetico è un investimento
che permettere di aumentare il valore dell’edificio fino
al 29% in più rispetto ad uno non ristrutturato, attraverso
il passaggio ad una classe energetica più elevata.

Nessun anticipo
Per un acquisto più sostenibile puoi chiedere
un finanziamento fino a 10 anni per la quota rimanente.

Sostenibilità ed energia pulita
Riduci i tuoi consumi energetici e aiuti l’ambiente
attraverso minori emissioni di CO².


Fino all’85% di sconto immediato
con la cessione del credito

La cessione del credito prevista dall’Ecobonus
consente un risparmio reale e immediato: non dovrai
impegnarti a pagare pesanti rate e aspettare anni
per recuperare il credito. Ci pensiamo noi a scontartelo
immediatamente.

Servizio chiavi in mano
L’offerta include installazione, collaudo,
messa in funzione e ottenimento degli incentivi.

Spesa energetica ridotta fino al 50%
Con la scelta del cappotto termico e di sistemi
di riscaldamento a pompa di calore migliori la classe
energetica dell’edificio e riduci i consumi termici.




3. Incentivi aziende: fotovoltaico a costo zero


Abbiamo pensato ad una formula dedicata alle aziende che fanno uso di un elevato quantitativo di energia.
Progetto-E offre servizio di progettazione, fornitura ed installazione dell’impianto fotovoltaico a costo zero e chiavi in mano con una durata del contratto flessibile da 10 a 15 anni.
Conduzione e manutenzione dell’impianto fotovoltaico sono inclusi nella nostra offerta, proprio come il monitoraggio e l’ottimizzazione delle prestazioni.

Il nostro project manament dedicato allo sviluppo e alla conduzione dell’impianto fotovoltaico vi seguirà in tutte le fasi per garantirvi sempre il massimo sostegno.

Scopri le agevolazioni statali per impianto fotovoltaico >

Cosa ti offriamo

  • Dimensionamento impianto fotovoltaico ottimizzato sugli effettivi consumi
  • Sviluppo pratiche di mantenimento annuali
  • Sistema di monitoraggio dell’impianto fotovoltaico
  • Report annuali su andamento impianto per l’intera durata contrattuale
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria impianto fotovoltaico
  • Garanzia di funzionamento per l’intera durata contrattuale
  • Possibilità di way-out durante il periodo contrattuale
  • Investimento iniziale del cliente pari a 0€
  • Investimento diretto di Alperia Bartucci S.p.A. (autorizzazioni, progettazione, fornitura, installazione, collaudo).
  • Seguiamo le tue esigenze: durata flessibile da 10 a 20 anni
  • Il POD rimane tuo

Requisiti

Richiesta di autoconsumo minimo del 85% rispetto alla produzione stimata dell’impianto fotovoltaico, valorizzazione del servizio ABA sulla sola energia elettrica auto-consumata e una dimensione minima dell’impianto di 90/100 Kilowatt.